Il resto è fuori, non è che ombra che sfiora ma non tocca

©http://pixgood.com/
©http://pixgood.com/

Questo sole invernale scalda le mie labbra stirate in un sorriso malizioso che continua a sbocciare inaspettatamente sul mio viso. So che dovrei sentire freddo quassù in pieno dicembre e invece mi godo beata l’aria frizzante. Tutto ciò che mi è esterno è senza importanza, illuminato e riscaldato solo dall’energia che mi da questo improvviso sentimento.

La mia cassa toracica ancora si sforza di contenere tutta l’elettrica eccitazione che pompa il mio cuore. Mi sento febbrilmente viva. La mia mente ritorna a quelle seducenti immagini di tensione e desiderio e sono le mie viscere a reagire con una fitta di lussuria. Le tue mani sono così belle!

Ho voglia di gridare, di saltare fino a cadere a terra esausta e ridere. O piangere. O le due cose contemporaneamente. Non importa, pur di consumare tutta questa adrenalina.

Ho ritrovato il sorriso, la matta essenza che fa di me la persona che sono. Tu l’hai trovata e tirata per i capelli fino a farla riemergere. E io che pensavo di averla lasciata ad Amsterdam, su quel binario di un lontano giorno d’estate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...